Lana di roccia – la forza della natura.

Qualità svizzera dalla roccia svizzera.

La lana di roccia si ottiene dalla fusione di materiale roccioso e, nonostante vari processi di trasformazione, mantiene la maggior parte delle sue proprietà originali. La lana di roccia è, in un certo qual modo, un dono della natura. Per questo la trattiamo con accortezza.

La maggior parte delle materie prime che ci servono per realizzare il prodotto proviene dalla regione dei Grigioni, prevalentemente da Felsberg e Zernez. Tra le materie prime vi sono anche rocce dolomitiche e scarti di produzione riciclati. Tutti i materiali vengono frantumati e macinati, compressi in bricchette e fatti fondere nelle giuste proporzioni a una temperatura di circa 1500 °C nel cosiddetto cubilotto (una specie di piccolo altoforno).

La roccia svizzera si trasforma in prodotto coibente di alta qualità.

La roccia fusa viene ridotta in fibre e impregnata di sostanze idrorepellenti. Con l’aggiunta di leganti si ottiene una stuoia di fibre “senza fine”, dalla quale si ricavano vari prodotti coibenti (diversi per struttura delle fibre, peso specifico e spessore isolante). La lana di roccia viene indurita a circa 270 °C e poi tagliata su misura in pannelli, stuoie o altri elementi, imballata e caricata direttamente su un mezzo di trasporto o trasferita in magazzino.

eDOCU
catalogo
eNEWS
newsletter
La vostra eDOCU Flumroc
  • personalizzata
  • aggiomata
  • sempre disponibile
di più
Newsletter
La newsletter di grande attualità della Flumroc.
Registrati ora